Autostrade centropadaneStradivaria s.p.a. autostrada regionale Cremona-Mantova

Area Stampa

Francesco e Giuseppe Dattaro: la palazzina del Bosco a Mantova ed il château de Madrid a Parigi

La Palazzina di Marmirolo presso Mantova, residenza di caccia del duca Vincenzo I Gonzaga, è stata costruita verso la fine del Cinquecento dall’architetto cremonese Giuseppe Dattaro. Dimenticata dagli storici dell’arte, essa è il primo esempio di edificio rinascimentale italiano che rimanda ad esempi di architetture francesi, come il parigino château de Madrid...
Francesco e Giuseppe Dattaro: la palazzina del Bosco a Mantova ed il château de Madrid a Parigi

Una mostra parigina, un percorso di studi

L’architetto Alberto Faliva ricostruisce il cammino che ha portato all’esposizione sugli artigiani Dattaro (il Piccolo, 25 giugno 2005)
Una mostra parigina, un percorso di studi

Evangelismo nell’arte della Cremona del Cinquecento

Sintesi ed immaginazione spaziale in architettura, pittura e scultura, dall’antico all’arte Moderna.
Questo testo si occupa di vagliare il ruolo di una presunta corrente spirituale legata all’ambiente artistico cremonese del Cinquecento, orientata verso le manifestazioni religiose che fanno da sfondo all’Evangelismo...
Evangelismo nell’arte della Cremona del Cinquecento

Entimemi, Sillogismi, Morfologia dinamica

Tipologia e morfologia nella statuaria greca e romana
Partendo da alcuni considerazioni di Carlo Ginzburg, questo testo intende sottolineare la differenza esistente tra i modelli tipologici della statuaria e della pittura antiche e Rinascimentali, quindi il ruolo delle semplici affinità formali, delle libere evocazioni morfologiche nell’ambito delle stesse statuaria e pittura...
Entimemi, Sillogismi, Morfologia dinamica

Jacopo Sansovino e altri dodici casi.

Un altro Medioevo (questa volta Rinascimentale)
Attraverso la lettura d’una serie di casi esemplari, questo articolo si propone di rivalutare l’importanza dell’estensione delle analisi agli artisti ed ai centri minori, ovvero dell’allargamento del contesto durante le ricerche relative alla storia dell’arte e dell’architettura riguardanti i “grandi” del nostro passato. Partendo da Jacopo Sansovino, passando per Sebastiano Serlio, Alessio Tramello e, parallelamente, dalle opere degli artisti cremonesi (come i pittori Campi e gli architetti Dattaro), esso sottolinea l’importanza di quanto sia doveroso indagare il nostro passato, tenendo presenti tutte (ma proprio tutte) le incessanti costruzioni di ipotesi critiche sugli avvenimenti dell’arte e dell’architettura, anche quelle inerenti degli aspetti apparentemente distanti dai contesti analizzati dalla storiografia ufficiale...
Jacopo Sansovino e altri dodici casi.

I Bastioni, il Portico e la Fattoria

News

News

> Sciaurate Maniere a New York

il viaggio americano della mostra

Casa Italiana Zerilli-Marimò, home of the Department of Italian Studies at New York University, was born thanks to a generous and ...

> Il catalogo della mostra

www.electaweb.it con i contributi dei professori: Chantal Grell, Paul Davies, David Hemsoll, Richard Ing...

> Sebastiano Serlio

e l'Ordine composito dei Romani antichi

L’articolo introduce una nuova lettura dell’ordine composito proposto da Sebastiano Serlio, mettendo in discussione il ruolo ...